Beach Banquet

 

Ospitalità diffusa 
 

Progetto di riqualificazione di immobili per la creazione di un sistema di ospitalità diffusa integrata con il territorio.
Il territorio della Calabria è un grande scrigno di bellezze paesaggfistiche, culturali e di sapori. 

LA STORIA

La Calabria, territorio aspro e spesso sconosciuto ai tanti, ma ricca di luoghi da scoprire, da vivere e da gustare. Una terra di ambienti diversi, con oltre 800 km di costa, 5 parchi marini, 4800 km2 di boschi, tre parchi naturali da 0 a oltre 1.000 mslm in pochi km, olio, agrumi, ortaggi, vino, kiwi, avocado, fragole, salumi, formaggi, piatti, tanti piatti e ricette che raccontano questa terra e le persone che la abitano. Una terra che non si può raccontare, ma viverla.

"Quando fu il giorno della Calabria

Dio si trovò in pugno 15000 km2 di argilla verde con riflessi viola. Si mise all’opera, e la Calabria uscì dalle sue mani più bella della California e delle Hawaii, più bella della Costa Azzurra e degli arcipelaghi giapponesi.

Poi distribuì i mesi e le stagioni alla Calabria. Per l’inverno concesse il sole, per la primavera il sole, per l’estate il sole, per l’autunno il sole.

A gennaio diede la castagna, a febbraio la pignolata, a marzo la ricotta, ad aprile la focaccia con l’uovo, a maggio il pescespada, a giugno la ciliegia, a luglio il fico melanzano, ad agosto lo zibibbo, a settembre il fico d’India, a ottobre la mostarda, a novembre la noce, a dicembre l’arancia."

—  Leonida Repaci

 

LA MISSION

Recupero di immobili e di luoghi (borghi) per creare un sistema di ospitalità diffusa che permetta di vivere pienamente il territorio.

Molte persone, soprattutto stranieri, stanno acquistando piccoli fabbricati nei centri storici per ristrutturarli e farci case per le vacanze. Ma questo comporta un impegno organizzativo e finanziario importante e a fronte della soddisfazione di avere una casa di proprietà, c'è poi l'impegno di avere, appunto, una seconda casa e degli oneri fiscali e di manutenzione. Impegni che, molto spesso, non giustificano il limitato utilizzo che se ne fa.

Non meno importante è il fatto che anche avendo una propria casa per le vacanze, permane la criticità più importante: quella della scarsa presenza di servizi e circuiti che permettono di vivere senza difficoltà il territorio e ciò che offre.

A questo si unisce il fatto che ci sono immobili che per il loro stato attuale (che necessitano di importanti interventi), la loro collocazione (contigui ad altri immobili) e la loro dimensione, è difficile il recupero da parte di singoli.

Questo progetto prevede l'acquisizione di gruppi di case, da ristrutturare all'interno di un unico piano di recupero, immobili storici e altre strutture che si prestano a creare case vacanze da inserire in un più ampio progetto di ospitalità diffusa, che vede la messa a disposizione degli ospiti, oltre all'utilizzo delle case, tutta una serie di servizi che permetteranno di fare delle vacanze "senza pensieri", con la possibilità di essere accolti al punto di arrivo e, se serve, avere un'auto per spostarsi e offerta di pacchetti per fruire e gustare i luoghi che si intendono visitare.

 
Veduta litorale.jpg

                                                         Le fasi del progetto

FASE 1: Lancio campagna raccolta fondi attraverso l'acquisizione di quote da almeno 1.000,00 euro cadauna con l'obiettivo di arrivare a raccogliere almeno 1,5 mln di euro per acquisire e ristrutturare alcuni immobili che permetteranno di realizzare almeno 20 appartamenti. Con l'acquisto delle quote si diventa soci finanziatori e le quote sono riscattabili dopo 10 anni e una premialità annua pari ad almeno il 3% di quanto investito, utilizzabili attraverso l'utilizzo stesso delle case ristrutturate per le proprie vacanze. Si può partecipare conferendo propri immobili ritenuti idonei al progetto, ricevendo in cambio un numero di quote pari al valore concordato dell'immobile. 

 

FASE 2: Acquisizione e ristrutturazione degli immobili 

Investimenti progetto
 

DIVENTA TU STESSO PARTE DEL PROGETTO

In che modo si può partecipare?

E' semplice, sottoscrivendo delle quote di adesione al progetto con i quali si diventa soci finanziatori. 

Le quote di adesione restano di proprietà del socio finanziatore, con un vincolo di riscatto di 10 anni, e permetteranno di avere in cambio o maturare a partire dal 5 anno un rendimento del 3%.

Ogni quota ha un valore di 1.000,00 euro e se ne possono sottoscrivere fino ad un massimo di 100 per ogni socio finanziatore.

Per la sottoscrizione delle quote, in questa fase, è sufficiente compilare il seguente modulo di prenotazione delle quote per poi procedere alla formalizzazione della sottoscrizione una volta raggiunto l'obiettivo di raccolta quote.

progetto home Ospitalità diffusa.jpg